Benvenuti a AXA Svizzera
Login myAXA
 
 
 

Pensionamento

Nuova fase di vita

Inizia una nuova fase di vita e i vostri averi di previdenza vengono ora versati. Spetta a voi e al vostro datore di lavoro decidere in quale modo e in quale momento. Richiedere una consulenza


Tutte le informazioni sul pensionamento e sul prestazioni previste dalla legge nella previdenza professionale

Le possibilità a vostra disposizione
  • Prestazione di vecchiaia percepita sotto forma di rendita, di capitale o in forma mista
  • Pensionamento anticipato (prima dell’età di pensionamento in virtù della legge)
  • Pensionamento flessibile a tappe
  • Pensionamento differito
Principio

Indipendentemente dalla vostra scelta, l’avere di vecchiaia è di centrale importanza. L’avere al momento del pensionamento costituisce la base per il calcolo delle vostre prestazioni di vecchiaia e dipende notevolmente dal momento effettivo del pensionamento. Se ad esempio optate per un prepensionamento, dovrete far fronte a considerevoli riduzioni, dato che la maggior parte del vostro capitale di vecchiaia viene costituito in particolare negli ultimi anni precedenti il pensionamento, in particolare anche attraverso crescenti accrediti di vecchiaia e di interesse aggiuntivi.

Prestazioni previste dalla legge

Provvedete al più presto alla vostra futura libertà. Dal 25° anno di età voi e il vostro datore di lavoro versate regolarmente i contributi nella vostra previdenza professionale al fine di rimanere finanziariamente indipendenti dopo il pensionamento. A tale scopo la legge prevede una rendita di vecchiaia e, in determinate circostanze, anche una rendita per i figli e una rendita per i superstiti.

La rendita di vecchiaia in virtù della legge

Conformemente alla Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità (LPP), le donne hanno diritto alle prestazioni di vecchiaia a partire dal 64° anno di età e gli uomini dal 65° anno di età.

L’ammontare delle prestazioni di vecchiaia dipende dall’avere di vecchiaia che avete accumulato fino al momento del pensionamento. Le modalità di corresponsione delle vostre prestazioni dipendono dal regolamento di previdenza e dalla vostra situazione personale. Avete a vostra disposizione tre possibilità.

1. Versamento di una rendita

Sicurezza in primo piano: la rendita è la forma di versamento più utilizzata nella previdenza professionale. Essa garantisce un reddito vitalizio. La conversione dell’avere accumulato in una rendita avviene attraverso un’aliquota di conversione stabilita dal Consiglio federale.

2. Prelievo di capitale

Flessibilità in primo piano: se il regolamento lo consente, anziché una rendita potete percepire la totalità delle prestazioni di vecchiaia in un’unica volta sotto forma di capitale. In questo modo potete realizzare liberamente i vostri piani. ​

3. Forma mista

Un quarto dell’avere di vecchiaia previsto dalla legge è sempre percepibile sotto forma di capitale. Molte casse offrono anche una soluzione 50/50, in modo da non escludere né sicurezza né flessibilità.

Vantaggi e svantaggi delle varianti di prelievo

Rendita per i figli

Percepite una rendita di vecchiaia e avete figli del cui mantenimento siete responsabili? In questo caso per ogni figlio avete diritto a una rendita per i figli pari al 20 % della vostra rendita di vecchiaia. Sono considerati figli del cui mantenimento siete responsabili i figli:

  • fino al compimento del 18° anno di età;
  • fino al compimento del 25° anno di età se sono in formazione;
  • fino al compimento del 25° anno di età se percepiscono una rendita intera di invalidità.

Rendite per i superstiti

L’istituto di previdenza non può lenire le sofferenze quando viene a mancare una persona cara, ma può attenuare le conseguenze finanziarie in situazioni come queste. In caso di decesso, la cassa pensione versa al coniuge superstite almeno il 60 % e agli orfani il 20 % della rendita del defunto.

Tutte le informazioni sul tema superstiti



A voi la scelta

Il pensionamento: due opzioni che aprono nuovi orizzonti nella vostra prossima fase di vita. Decidere quale delle due è più appropriata per voi dipende dalle vostre esigenze personali, che sono determinanti per la scelta tra la rendita o il prelievo di capitale. Affinché possiate continuare il vostro viaggio con la giusta dotazione finanziaria, AXA vi propone una panoramica globale dei vantaggi e degli svantaggi di ciascuna variante.

  Rendita Capitale
Sicurezza
  • Rendita garantita
  • vitalizia

Nessuna garanzia che il capitale basti per tutta la vita

Libertà finanziaria Limitata; un prelievo di capitale in un secondo tempo è escluso
  • Disponibilità flessibile, maggiore margine di manovra
  • Soluzioni previdenziali e assicurative su misura
Attività d'investimento
  • Nessun onere
  • Nessuna responsabilità
Responsabilità propria
 Rischio d’investimento
  • Nessun rischio d’investimento
A seconda della forma d’investimento può essere considerevole
 Rendimento Non rilevante, dato che la rendita è garantita Dipende dal mercato e dalla strategia di investimento
Imposte   Imponibile al 100 % come reddito
  • Tassazione unica ridotta al prelievo
Conseguenze per i superstiti Rendita per vedove/vedovi pari al 60 % della rendita di vecchiaia
  • Capitale restante ereditabile al 100 %

Forma mista: il meglio delle due varianti

Non volete optare per una delle due varianti? Nessun problema: con una forma mista di rendita e capitale potete combinare i vantaggi di entrambe le varianti.

Raccomandazione

Iniziate per tempo ad analizzare la vostra situazione finanziaria dopo il pensionamento. Prendete sempre in considerazione anche la vostra situazione familiare e il vostro stato di salute. Se desiderate un sostegno sistematico e competente in merito, rivolgetevi ai nostri consulenti previdenziali.



Un obiettivo, tre soluzioni

Non vedete l’ora di godervi il meritato riposo? Potete immaginarvi una riduzione graduale dell’orario di lavoro? Oppure il vostro lavoro vi soddisfa a tal punto che l’età di pensionamento ordinaria è troppo presto per voi? Prepensionamento, pensionamento flessibile o differimento della rendita: sta a voi decidere quale forma preferite e quando lasciare l’attività professionale per godervi il vostro pensionamento. Per ogni variante considerate anche le conseguenze per la rendita.

Pensionamento anticipato

Basta fare i pendolari, basta scadenze e lunghe attese per le sospirate ferie. Il sogno di un pensionamento anticipato è ampiamente diffuso.

  • Possibilità previste dalla legge

    In base alla legge un prepensionamento è possibile al più presto a partire dai 58 anni.

    Pagamento dei contributi: l’obbligo di contribuzione nella previdenza professionale decade al momento del pensionamento. Mentre per l’AVS/AI dovete continuare in ogni caso a versare i contributi fino al raggiungimento dell’età di pensionamento ordinaria.

  • La vostra rendita di vecchiaia

    n linea generale vale il principio seguente: per il calcolo della rendita di vecchiaia sono determinanti l’avere di vecchiaia e l’aliquota di conversione al momento del pensionamento.

    In caso di un pensionamento anticipato entrambi i parametri sono ridotti: l’avere di vecchiaia a causa della durata più breve di contribuzione e remunerazione, mentre l’aliquota di conversione per via della durata più lunga del versamento della rendita.

    Conseguenza: la vostra rendita di vecchiaia in caso di pensionamento anticipato è inferiore, a volte in misura considerevole.

    Al fine di attenuare tali conseguenze, avete la possibilità di riscattare le prestazioni regolamentari.

    Tutte le informazioni sul tema riscatto nella cassa pensione

 

Pensionamento flessibile

Affrontare con calma il meritato riposo. Il pensionamento flessibile vi consente di ridurre gradualmente il vostro grado di occupazione.

  • Ecco che cosa consente la legge

    Il pensionamento flessibile è possibile dall'età di 58 anni fino ai 70 anni. Potete decidere se ridurre gradualmente o in una sola volta il vostro grado di occupazione.

    Condizioni
    • Il regolamento della vostra cassa pensione deve prevedere la possibilità di un pensionamento flessibile.
    • Al momento della prima riduzione siete totalmente abili al lavoro.
  • La vostra rendita di vecchiaia

    In linea generale vale il principio seguente: per il calcolo della rendita di vecchiaia sono determinanti l’avere di vecchiaia e l’aliquota di conversione.

    In caso di pensionamento flessibile viene applicata la rispettiva aliquota di conversione valida al momento di ogni riduzione. Se il regolamento lo prevede, ogni volta dovrete nuovamente decidere se volete percepire le prestazioni di vecchiaia sotto forma di rendita, capitale o in forma mista.

 

Differimento della rendita

Il pensionamento legale arriva in un momento inopportuno. Siete ancora troppo attaccati alla vita lavorativa. Con il pensionamento differito posticipate l’uscita dal mondo del lavoro e vi assicurate rendite più elevate.

  • Ecco che cosa consente la legge

    Il pensionamento differito è possibile fino a 5 anni oltre l’età di pensionamento ordinaria.

    Continuare a lavorare oltre l’età di pensionamento non è sempre possibile. Gli istituti di previdenza sono liberi di scegliere se contemplare il differimento del pensionamento nel proprio regolamento.

  • La vostra rendita di vecchiaia

    In linea generale vale il principio seguente: per il calcolo della rendita di vecchiaia sono determinanti l’avere di vecchiaia e l’aliquota di conversione al momento del pensionamento.

    In caso di pensionamento differito entrambi i paramenti sono più elevati. L’avere di vecchiaia per effetto della maggiore durata di contribuzione e retribuzione, mentre l’aliquota di conversione per via della durata più breve del versamento della rendita.

    Conseguenza: la vostra rendita di vecchiaia è più elevata in caso di pensionamento differito.

 

Per gli assicurati presso una cassa pensione di AXA Winterthur

Servizio formulari

Avete optato per un pensionamento ordinario, anticipato, flessibile o differito e siete assicurati presso una cassa pensione di AXA Winterthur? Con la massima semplicità potete scaricare online utili informazioni e i moduli necessari.

Per accedere al servizio formulari avete bisogno soltanto del vostro numero di contratto, che trovate sul vostro certificato personale annuale.

Servizio formulari

Calcolo provvisorio delle prestazioni in caso di pensionamento anticipato

State contemplando il prepensionamento e siete assicurati presso una cassa pensione di AXA Winterthur? Per sapere a quanto ammonterebbe la vostra rendita in caso di uscita anticipata dall'attività professionale, calcolate le vostre prestazioni future della previdenza professionale tramite il calcolatore online. Il codice di accesso è indicato sul vostro certificato personale, che ricevete a cadenza annuale.

Calcolatore online

Se l'accesso non è possibile, richiedete semplicemente il calcolo tramite il vostro datore di lavoro.



Domande frequenti: Pensionamento

La libertà acquisita con il pensionamento offre numerose opportunità, ma fa sorgere anche molte domande. AXA Winterthur risponde in modo esauriente a tali quesiti.

 

  • Pensionamento parziale
    È possibile un pensionamento parziale?

    Sì, un pensionamento parziale è possibile a condizione che sia consentito dal vostro regolamento di previdenza. Informazioni in merito sono disponibili nel regolamento o presso il vostro interlocutore della cassa pensione.

  • Domande frequenti sul pensionamento
    Quali sono le conseguenze di un prepensionamento?

    In caso di un pensionamento anticipato, il capitale di vecchiaia accumulato è inferiore rispetto a quello dell’età di pensionamento ordinaria, dato che gli ulteriori contributi e gli accrediti degli interessi vengono a mancare. Inoltre, tale capitale (già più contenuto) deve essere utilizzato per un periodo di tempo più lungo.

    Di conseguenza, l’aliquota di conversione e la rendita vitalizia sono ridotte in misura corrispondente. La vostra cassa pensione può calcolare per voi le possibili prestazioni di rendita.

  • Età minima per il pensionamento anticipato
    A partire da quale età è possibile un pensionamento anticipato?

    Se previsto dal regolamento, il pensionamento è possibile al più presto a partire dal compimento del 58° anno di età.

  • Rendita o capitale
    Al momento del pensionamento è meglio percepire il capitale o optare per una rendita di vecchiaia?

    L’avere di vecchiaia viene di norma versato sotto forma di rendita. Se consentito dal regolamento, è possibile un’indennità di capitale anziché una rendita di vecchiaia. In base alla LPP un quarto dell’avere di vecchiaia è sempre percepibile sotto forma di capitale.

    Per prendere questa decisione considerate le vostre esigenze personali e la vostra situazione finanziaria. Avete o prevedete uscite mensili fisse? Siete pratici degli investimenti di capitali? Siete in grado di sostenere le eventuali perdite sugli investimenti? È importante per voi avere un reddito mensile garantito?

  • Pensionamento differito
    È possibile differire il mio pensionamento? Se sì, per quanto tempo?

    A seconda delle disposizioni del regolamento, un differimento del pensionamento è consentito fino a 5 anni dopo l’età di pensionamento ordinaria. L’aliquota di conversione e quindi anche la vostra rendita aumentano in misura corrispettiva.

  • Tassazione delle prestazioni di vecchiaia
    Le rendite vengono tassate come il capitale di vecchiaia?

    Le rendite sono tassate al 100 % come reddito, mentre al capitale di vecchiaia viene applicata un’aliquota ridotta a seconda delle disposizioni cantonali. Non esitate a richiedere informazioni all'autorità fiscale.

  • Rendite di vecchiaia mensili
    Con quale frequenza ricevo la mia rendita di vecchiaia?

    Di norma percepite mensilmente la vostra rendita. Alcune casse pensioni prevedono anche il versamento a cadenza trimestrale, semestrale o annuale, in particolare in caso di modeste prestazioni di rendita.

  • Terza età all’estero
    Come posso utilizzare la mia previdenza professionale, se trascorro la mia terza età all’estero?

    Per il versamento delle rendite la maggior parte delle casse pensione richiede un domicilio (conto bancario/postale) in Svizzera. L’avere sui conti svizzeri è completamente a vostra disposizione anche all’estero.

    Un consiglio: tramite ordine permanente fate versare la vostra rendita dal conto svizzero a quello estero. Su richiesta anche nella rispettiva moneta.

  • Prelievo di capitale dall’avere di vecchiaia
    Come posso percepire il mio avere di vecchiaia sotto forma di capitale?

    Contattate la vostra cassa pensione che vi invierà un rispettivo modulo oppure vi informerà sulla procedura da seguire e sui documenti e le firme necessarie.



Spiegazione dei concetti principali

Aliquota di conversione

L'aliquota di conversione viene utilizzata per il calcolo della rendita annua. A tale scopo, viene moltiplicata per il capitale di vecchiaia disponibile. Il Consiglio federale stabilisce l'aliquota minima di conversione ai sensi della LPP.

 

Capitale di vecchiaia

Il capitale di vecchiaia corrisponde all'avere di vecchiaia al momento del pensionamento. L'ammontare prevedibile del capitale di vecchiaia è riportato nel certificato personale dei singoli assicurati. L'importo è determinato dalla proiezione del capitale di vecchiaia disponibile sulla base dell'attuale salario assicurato, dagli accrediti di vecchiaia regolamentari e dai tassi d'interesse garantiti in quel momento.

 

Età di pensionamento

L'età di pensionamento coincide con il momento in cui sorge il diritto a percepire le prestazioni di vecchiaia. Secondo la LPP, tale diritto sorge al compimento dei 65 anni d'età per gli uomini e dei 64 anni d'età per le donne.

 

Opzione di capitale

Al momento del pensionamento si ha la possibilità di riscuotere sotto forma di capitale il 25 % dell’avere di vecchiaia in regime obbligatorio della previdenza professionale.

Se previsto dal regolamento del proprio istituto di previdenza, è anche possibile riscuotere l’intero avere di vecchiaia sotto forma di liquidazione unica in capitale. A tal fine occorre notificare questa richiesta alla propria cassa pensione prima del pensionamento. Un eventuale termine di attesa è indicato nel proprio regolamento di previdenza.

 

Pensionamento anticipato

Un pensionamento anticipato è possibile dopo il compimento del 58° anno di età, se previsto dal regolamento del proprio istituto di previdenza. Anteriormente l'uscita dalla vita professionale è possibile solamente

  • in caso di ristrutturazioni aziendali
  • in caso di rapporti di lavoro che prevedano pensionamenti anticipati per motivi di sicurezza pubblica (ad es. piloti)

Vedasi anche Prepensionamento.

 

Pensionamento flessibile

Il pensionamento flessibile è possibile dall'età di 58 anni fino ai 69/70 anni (donne/uomini). Implica una riduzione del grado di occupazione, graduale o in un'unica soluzione, fino al momento del pensionamento. Per il pensionamento flessibile:

  • è necessario che lo stesso sia contemplato dal regolamento
  • è necessario essere totalmente abili al lavoro in corrispondenza della prima riduzione

 

Prepensionamento

Un pensionamento anticipato è possibile dopo il compimento del 58° anno di età, se previsto dal regolamento del proprio istituto di previdenza. Un’uscita anticipata dalla vita professionale è possibile solamente

  • in caso di ristrutturazioni aziendali
  • in caso di rapporti di lavoro che prevedono pensionamenti anticipati per motivi di sicurezza pubblica (ad es. piloti)

Vedasi anche “Pensionamento anticipato”.

 

Regolamento di previdenza

Ogni istituto di previdenza disciplina mediante un proprio regolamento di previdenza l'organizzazione della previdenza professionale.

In ogni regolamento di previdenza devono essere definiti anche i seguenti parametri:

  • le diverse prestazioni (p.es. prestazioni di vecchiaia, invalidità e decesso)
  • il tipo di finanziamento (p.es. annuale, trimestrale, posticipato)
  • le condizioni per il diritto alle prestazioni (p.es. obbligo di assistenza)
  • i diversi piani di previdenza (piano LPP, piano quadri)
  • le diverse collettività di assicurati (p.es. dipendenti, quadri)

Vedasi anche Regolamento.

 

Rendita

La rendita è una prestazione economica ricorrente versata alla persona assicurata per un periodo di tempo limitato o per tutta la vita.

 

Rendita di vecchiaia

L'importo della rendita di vecchiaia risulta dalla moltiplicazione dell'avere di vecchiaia accumulato al pensionamento per l'aliquota di conversione valida in quel momento.

 

Rendita per figli die pensionato

Le persone che percepiscono una rendita di vecchiaia hanno diritto a ricevere una rendita per figli di pensionato per ogni figlio con diritto di sostentamento. Hanno diritto di sostentamento i figli

  • fino al compimento del 18° anno d'età
  • fino al compimento del 25° anno d'età, se sono ancora in fase di formazione
  • fino al compimento del 25° anno d'età, se presentano un grado d'invalidità pari o superiore al 70 %.

Secondo quanto previsto dalle prestazioni minime legali LPP, l'importo della rendita per figli di pensionato ammonta al 20 % della rendita di vecchiaia stabilita dalla legge.



Ricerca di un consulente