Benvenuti a AXA Svizzera
Login myAXA
 
 
 

Organizzazione

Sorveglianza e controllo definiti per legge

Gli istituti di previdenza hanno una responsabilità nei confronti della società e sono obbligati a mettere in piedi un’organizzazione regolata in ogni dettaglio e trasparente.


Pretese avanzate nell'ambito della responsabilità

Tutte le persone incaricate della gestione, dell'amministrazione e del controllo dell'istituzione di previdenza, sono responsabili per qualsivoglia danno da loro provocato intenzionalmente o per negligenza.

Consiglio di fondazione

Nel Consiglio di fondazione nonché nella Commissione per la previdenza del personale, i rappresentanti dei dipendenti e dei datori di lavoro rispondono in modo solidale. Va sottolineato che per quanto concerne la responsabilità di un consiglio di fondazione, la mancanza d'esperienza, le conoscenze insufficienti, la mancanza di tempo, ecc., non esimono dal rispondere di eventuali danni.

Assicurazione responsabilità civile

Al fine di tutelare i consiglieri di fondazione da pretese avanzate nell'ambito della responsabilità, è possibile sottoscrivere presso una compagnia d'assicurazione un'assicurazione responsabilità civile.

L'organo di controllo e l'esperto per la previdenza professionale possono essere assicurati mediante una speciale assicurazione responsabilità civile professionale.

Responsabilità penale

Occorre tenere presente che in determinate situazioni è possibile che il consiglio di fondazione e gli altri organi debbano rispondere sul piano penale. In particolare quando gli organi contravvengono in maniera grossolana ai loro doveri.



Rapporti giuridici tra datori di lavoro e dipendente

 

Vorsorgeeinrichtungen



Amministrazione dei patrimoni di previdenza

Le istituzioni di previdenza gestiscono il loro patrimonio in modo tale da garantire la sicurezza e un rendimento sufficiente degli investimenti, un'adeguata ripartizione dei rischi, nonché la copertura del fabbisogno prevedibile di liquidità.

Disposizioni

Per le istituzioni di previdenza aventi la forma giuridica di una fondazione, l'investimento del patrimonio è regolato dagli art. 53 - 60 dell'Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità (OPP2).

Per le istituzioni di previdenza aventi la forma giuridica di una cooperativa o di un'istituzione di diritto pubblico, le autorità di sorveglianza possono promulgare adeguate prescrizioni.



Gli organi di sorveglianza e controllo

La sorveglianza e il controllo delle istituzioni di previdenza sono essenziali alla luce delle numerose disposizioni di legge, statuti e regolamenti e all’elevata responsabilità nei confronti negli assicurati e della società. Gli organi di sorveglianza e controllo sono:

  • la Confederazione; 
  • i cantoni;
  • gli organismi di controllo;
  • gli esperti in materia di previdenza professionale
Sorveglianza

Secondo la Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità (LPP), le istituzioni di previdenza sono in linea di principio sorvegliate dai cantoni. Le istituzioni di previdenza a carattere nazionale e internazionale sono sorvegliate direttamente dal'Ufficio federale delle assicurazioni sociali .
Con la riforma strutturale nella previdenza professionale, la sorveglianza diretta da parte della Confederazione sulle istituzioni di previdenza attive a livello nazionale o internazionale viene delegata ai cantoni (dal 1° gennaio 2012). L’alta vigilanza verrà assunta da una commissione indipendente. Il compito di questa commissione è quello di garantire una procedura di sorveglianza uniforme e la stabilità del sistema del 2° pilastro.

Controllo

L'istituzione di previdenza nomina un organo di controllo che esamina annualmente la gestione, la contabilità e l'investimento del patrimonio della fondazione. L'organo di controllo riferisce il risultato dell'esame per iscritto al Consiglio di Fondazione. Il rapporto va inviato all'autorità di sorveglianza insieme alla chiusura dei conti annuali.
La posizione dell'organo di controllo deve assolutamente essere indipendente nei confronti di persone responsabili della gestione o amministrazione dell'istituzione di previdenza, nonché del datore di lavoro o fondatore.

Esperti di previdenza professionale

L'istituzione di previdenza deve fare verificare periodicamente da un esperto riconosciuto

  • se l'istituto di previdenza offra in ogni momento la garanzia di poter adempiere i suoi impegni;
  • se le disposizioni regolamentari tecnico-assicurative inerenti alle prestazioni e al finanziamento corrispondano alle prescrizioni legali.


Ricerca di un consulente