Benvenuti a AXA Svizzera
Login myAXA
 
 
 

Cassa pensione: entrata e uscita

Informazioni utili e legislazione attuale

Quello di cui occorre tener conto in caso di cambiamento del datore di lavoro o di avvio di un’attività indipendente.


Tutto sull'ingresso nella cassa pensione

Che si tratti del vostro primo impiego o dell'inizio di un nuovo lavoro presso un'azienda diversa, con il nuovo datore di lavoro si prospettano per voi non solo altri compiti e sfide, bensì anche l'ingresso in una nuova cassa pensione. Il portale "La mia cassa pensione" vi spiega quali sono i punti di cui tenere conto.

Premesse per l’ingresso nella cassa pensione
  • Aver compiuto il diciassettesimo anno di età.
  • Percepire un salario soggetto all'AVS di oltre CHF 21 150.- all’anno.
  • Non avere ancora raggiunto l’età ordinaria di pensionamento.
  • Avere un rapporto di lavoro a tempo indeterminato o di durata superiore a 3 mesi.
  • Non essere già assicurati obbligatoriamente tramite un’altra attività lavorativa.
Entrare ben preparati nella cassa pensione

Con utili consigli su come procedere, AXA vi sostiene nell'ingresso nella nuova cassa pensione e vi prepara a ogni eventualità.

  • Cosa bisogna fare?

    Il vostro datore di lavoro vi notifica alla sua cassa pensione. Se nell’ambito di una precedente occupazione eravate già assicurati nella previdenza professionale avete diritto a una prestazione d’uscita, una cosiddetta prestazione di libero passaggio, che dovrete trasferire alla nuova cassa pensione.

    A tale scopo richiedete al vostro nuovo datore di lavoro una polizza di versamento della cassa pensione o le esatte istruzioni di pagamento. Se possibile trasmettete i dati alla vostra attuale cassa pensione ancor prima della vostra uscita.

    Di norma le prestazioni di libero passaggio vi spettano solo a partire da un’età di 25 anni, poiché il risparmio per la vecchiaia nella previdenza professionale comincia solo dal 1° gennaio successivo al compimento del ventiquattresimo anno d’età. Tra i 17 e i 24 anni siete assicurati solo per i rischi di decesso e invalidità.

  • Quali regolamentazioni speciali devono essere osservate?
    Visita medica

    Se la cassa pensione nel suo regolamento vi offre prestazioni più elevate di quelle minime previste dalla legge, al momento del vostro ingresso può richiedervi indicazioni circa il vostro stato di salute. Nel caso le prestazioni da assicurare siano molto elevate è autorizzata a prescrivere una visita medica.

    Temporanea limitazione delle prestazioni previdenziali

    È possibile che nell’ambito della vostra nuova cassa pensione beneficiate di prestazioni più elevate di quelle di cui avete usufruito fino a ora. In questo caso la cassa pensione può, in presenza di limitazioni imposte dal vostro stato di salute, applicare una riserva su queste maggiori prestazioni, per una durata massima di 5 anni.
    Se la cassa pensione assicura solo le prestazioni minime prescritte dalla legge, una limitazione delle stesse è esclusa.

  • Dove posso trovare informazioni dettagliate?

    Certificato della cassa pensione

    Dopo l’ingresso nella cassa pensione ricevete dal vostro datore di lavoro un certificato della cassa pensione (chiamato anche certificato di previdenza o certificato personale), che contiene ad esempio i seguenti dati:

    • Salario annuo
    • Salario assicurato
    • Prestazioni per la vecchiaia, l’invalidità e il decesso
    • Avere di vecchiaia
    • Prestazione di libero passaggio
    • Massimo importo possibile per il prelievo anticipato da utilizzare per il finanziamento della • proprietà abitativa
    • Possibile importo di riscatto
    • Contributo annuo complessivo
    • Contributo annuo del dipendente
    Regolamento di previdenza

    Oltre al certificato della cassa pensione anche il regolamento di previdenza della vostra cassa pensione offre molte informazioni utili. Esso regola tra l’altro l’ammontare delle prestazioni e il loro finanziamento. Richiedete il regolamento al vostro datore di lavoro.

 

Per gli assicurati presso una cassa pensione di AXA

Certificato personale della cassa pensione

Avete ricevuto il certificato personale dal vostro datore di lavoro e volete sapere dove si trovano determinate indicazioni o cosa significano certi dati e concetti? Il nostro modello di certificato aiuta a fare chiarezza.

Aiuto alla lettura del certificato della cassa pensione

Servizio formulari

Siete assicurati presso una cassa pensione di AXA e desiderate ulteriori informazioni oppure volete dare un’occhiata al vostro regolamento? Con il servizio formulari potete scaricare online con semplicità tutti i documenti rilevanti.

Servizio formulari

Per accedere al servizio formulari avete bisogno del vostro numero di contratto, che si trova sul certificato personale che ricevete ogni anno.



Tutto sull'uscita dalla cassa pensione

Volete mettervi in proprio, prendervi una pausa dal lavoro o cercare nuove sfide in un’altra azienda? Cessando la vostra precedente attività non solo cambiate datore di lavoro, bensì uscite anche dalla sua cassa pensione. Il portale "La mia cassa pensione" vi illustra come prosegue il vostro percorso nel 2° pilastro.

Cosa accade in caso di uscita dalla cassa pensione?

Il vostro precedente datore di lavoro notifica la vostra uscita alla cassa pensione, da cui ricevete in seguito un conteggio dettagliato della prestazione d’uscita a voi spettante.

Se al momento dell’uscita dalla cassa pensione avete raggiunto un’età in cui il vostro regolamento consente un pensionamento anticipato conviene valutare l’idea di prelevare la rendita di vecchiaia. Se infatti non aderite ad alcuna nuova cassa pensione, la vostra prestazione d’uscita – chiamata anche prestazione di libero passaggio – viene trasferita su un conto o una polizza di libero passaggio, da cui non è possibile prelevare la rendita.

A proposito: l’uscita dalla cassa pensione non è più possibile se subentra un'incapacità di guadagno.

Per quale finalità viene utilizzata la prestazione d’uscita?
  • In caso di cambiamento di datore di lavoro
    Se cambiate datore di lavoro dovete trasferire la prestazione d’uscita alla cassa pensione del vostro nuovo datore di lavoro. A tale scopo richiedete al vostro nuovo datore di lavoro una polizza di versamento della cassa pensione o le esatte istruzioni di pagamento. Trasmettete i dati alla vostra attuale cassa pensione ancor prima della vostra uscita.
  • In caso di cessazione o di interruzione dell’attività lavorativa

    Se inizialmente non vi affiliate a una nuova cassa pensione, la vostra prestazione d’uscita viene trasferita su un conto o su una polizza di libero passaggio. Per un mese dallo scioglimento del rapporto di previdenza restate comunque assicurati presso la vostra precedente cassa pensione per i rischi di decesso e d'invalidità.

    Se in seguito vi affiliate a una nuova cassa pensione dovete far trasferire il vostro avere dal conto o dalla polizza di libero passaggio al nuovo istituto di previdenza.

  • In caso di avvio di un’attività indipendente

    Se in Svizzera avviate un’attività indipendente come attività principale non siete più assicurati obbligatoriamente nella previdenza professionale. Avete allora tre alternative per utilizzare la vostra prestazione di libero passaggio:

    • Vi assicurate su base volontaria presso la cassa pensione dei vostri dipendenti, della vostra associazione di categoria o presso l'istituto collettore. Trasferite la vostra prestazione di libero passaggio alla nuova cassa pensione.
    • Depositate la vostra prestazione di libero passaggio su un conto o una polizza di libero passaggio.
    • Vi fate versare l'avere sotto forma di capitale entro 1 anno dall'avvio dell'attività indipendente.
  • In caso di abbandono definitivo della Svizzera

    Espatrio in uno stato UE/AELS

    Se vi trasferite in un paese UE/AELS e siete assicurati obbligatoriamente per i rischi di vecchiaia, invalidità e decesso secondo le locali disposizioni di legge potete farvi versare solo la parte sovraobbligatoria della vostra prestazione di libero passaggio. La parte obbligatoria resta in Svizzera su un conto o una polizza di libero passaggio fino a quando sono soddisfatte le premesse per un versamento.

    Espatrio in uno stato al di fuori dell’UE/AELS

    Se vi trasferite in un paese al di fuori dell’UE/AELS potete farvi versare l’intera prestazione di libero passaggio sotto forma di capitale.

    Pagamento in contanti

    Per consentire un pagamento in contanti sono necessari determinati attestati. Per maggiori informazioni rivolgetevi direttamente alla vostra cassa pensione.

    Attenzione: i pagamenti in contanti sono soggetti a imposizione fiscale.

 

Per gli assicurati presso una cassa pensione di AXA

Siete assicurati presso una cassa pensione di AXA e desiderate ulteriori informazioni sul cambiamento di datore di lavoro o sul pagamento in contanti? Nel nostro servizio documenti e formulari trovate ciò di cui avete bisogno. Per accedervi avete bisogno del vostro numero di contratto, riportato sul certificato personale che ricevete ogni anno.

Servizio formulari



Domande frequenti: Uscita dalla cassa pensione

Terminate la vostra attività lavorativa precedente e iniziate un nuovo capitolo della vostra vita. È naturale che sorgano molte domande. Gli esperti di AXA Winterthur vi forniscono risposte comprensibili ed esaustive, affinché possiate proseguire il vostro cammino professionale avendo ben chiara la vostra situazione di partenza.

  • Procedura in caso di cambiamento di datore di lavoro
    Cosa devo fare se cambio datore di lavoro?

    In caso di cambiamento di datore di lavoro il vostro avere deve essere trasferito dalla precedente cassa pensione alla nuova istituzione di previdenza. A tale scopo richiedete al vostro nuovo datore di lavoro una polizza di versamento della sua cassa pensione o le esatte istruzioni di pagamento. Se possibile trasmettete i dati alla vostra attuale cassa pensione ancor prima della vostra uscita.

  • Procedura in caso di cambiamento di datore di lavoro
    Come devo procedere se dopo aver lasciato l'azienda non inizio un nuovo lavoro e non sono quindi più assicurato in una cassa pensione?

    Dovete depositare l’avere presso un istituto di libero passaggio. A tal proposito potete scegliere tra due opzioni:

    • Aprire un conto di libero passaggio presso una banca a vostra scelta o presso la Fondazione istituto collettore
    • Stipulare una polizza di libero passaggio presso una compagnia assicurativa a vostra scelta

    Ricevete un modulo di apertura che, possibilmente ancor prima della vostra uscita, trasmetterete insieme ai necessari dati sul conto o sulla polizza alla vostra precedente cassa pensione. Questa trasferirà poi il vostro avere all’indirizzo indicato.

  • Trasferimento su diversi conti/polizze di libero passaggio
    Non ho ancora un nuovo datore di lavoro e vorrei trasferire la mia prestazione d’uscita su due diversi conti/polizze di libero passaggio. È possibile?

    Sì, è possibile. Potete però trasferire la prestazione d’uscita al massimo a due istituti di libero passaggio.

  • Trasferimento a diversi istituti
    In caso di cambiamento di posto di lavoro posso trasferire una parte della mia prestazione d’uscita alla nuova cassa pensione e una parte su un conto o una polizza di libero passaggio?

    No, in linea di principio non è possibile. La precedente cassa pensione deve trasferire alla nuova cassa pensione l’intera prestazione d'uscita.

    Eccezione: nel caso non possiate trasferire nella nuova cassa pensione l’intera prestazione d’uscita avete la possibilità di versare la parte non utilizzata su un conto o una polizza di libero passaggio.

  • Pagamento dell’avere in caso di partenza definitiva dalla Svizzera
    Lascio la Svizzera definitivamente e mi trasferisco in uno stato membro dell’UE/AELS. Posso farmi versare il mio avere della cassa pensione?

    Se nello stato dell’UE o AELS in cui vi trasferite continuate a essere assicurati obbligatoriamente contro i rischi di vecchiaia, invalidità e decesso potete farvi versare solo la parte sovraobbligatoria della vostra prestazione d’uscita. La parte minima prevista dalla legge resta in Svizzera e diventa esigibile solo al raggiungimento dell’età pensionabile, in caso d’invalidità o di decesso.

  • Pagamento della parte minima prevista dalla legge in caso di partenza definitiva dalla Svizzera
    Esistono eccezioni che consentono anche il versamento dell’avere previdenziale obbligatorio se mi trasferisco in un paese UE/AELS?

    Sì, il versamento della previdenza obbligatoria è possibile nei seguenti casi eccezionali:

    • Se la prestazione d’uscita è inferiore al vostro attuale contributo annuo.
    • A patto che il regolamento lo consenta, se andate in pensione anticipatamente.
    • Se con il denaro versato avete intenzione di finanziare una proprietà abitativa ad uso proprio.
    • Se nel paese in cui vi trasferite non siete assicurati obbligatoriamente contro i rischi di vecchiaia, invalidità e decesso e presentate alla vostra cassa pensione un attestato (decisione di non assoggettamento) dell’autorità competente.
  • Versamento in caso di avvio di un’attività indipendente in uno stato UE/AELS
    Lascio definitivamente la Svizzera prima del pensionamento e avvio un’attività indipendente in un paese UE/AELS. In questo caso posso farmi versare la parte obbligatoria dell'avere previdenziale?

    No, un versamento non è possibile se in un paese membro dell’UE o dell’AELS siete soggetti all’assicurazione di rendita obbligatoria.

    Se tuttavia non siete soggetti a un'assicurazione del genere potete farvi versare l’avere sotto forma di capitale.

  • Limitazione del versamento: cerchia delle persone coinvolte
    La limitazione relativa al versamento in contanti dell’avere obbligatorio vale per tutti coloro che si trasferiscono all’estero?

    La limitazione vale indipendentemente dalla nazionalità per tutte le persone che lasciano la Svizzera definitivamente e continuano a essere assicurate obbligatoriamente in un paese UE/AELS.



Spiegazione di importanti concetti

Assicurazione di rischio

L'assicurazione di rischio è una forma dell'assicurazione sulla vita che offre copertura finanziaria in caso di incapacità di guadagno e decesso.

 

Assicurazione facoltativa

Non tutti i lavoratori sono sottoposti obbligatoriamente alla previdenza professionale. I lavoratori autonomi e i dipendenti in servizio presso più datori di lavoro possono affiliarsi su base facoltativa, a condizione che il loro salario annuo sia complessivamente superiore al salario minimo LPP.

I lavoratori autonomi possono decidere se affiliarsi all'istituto di previdenza della propria associazione di categoria o all'istituto di previdenza del proprio datore di lavoro. Qualora non fosse possibile hanno il diritto di assicurarsi presso l'istituto collettore.

 

Caso di libero passaggio

Si è in presenza di un caso di libero passaggio quando la persona assicurata esce dall'istituto di previdenza prima del subentro di un caso di previdenza (pensionamento, caso d'invalidità o decesso). Questo caso si verifica p.es. qualora la persona assicurata cambi datore di lavoro.

 

Congedo non pagato

Il congedo non pagato non è una disdetta e il rapporto di lavoro rimane in vigore anche se il pagamento del salario viene temporaneamente sospeso. Nella maggior parte dei casi, durante il congedo non pagato la persona fino a quel momento assicurata in base alla LPP ha la possibilità di portare avanti integralmente l'assicurazione di previdenza esistente o almeno di far assicurare i rischi di invalidità e di decesso. Il versamento dei contributi è suddiviso, individualmente, tra datore di lavoro e dipendente.

Conto di libero passaggio

Qualora si esca provvisoriamente o definitivamente da un istituto di previdenza, ad es. se si lascia definitivamente o provvisoriamente un posto di lavoro oppure si effettua un soggiorno all’estero, e non si è in grado di trasferire la propria prestazione di libero passaggio a un nuovo istituto di previdenza, si è obbligati a riscuotere l’avere di previdenza accumulato. A tale riguardo vi sono due possibilità:

  • si deposita la prestazione di libero passaggio su un conto di libero passaggio presso una fondazione di libero passaggio
  • si versa la prestazione di libero passaggio in una polizza di libero passaggio presso un istituto di assicurazione.

 

Contributi

Per finanziare le proprie prestazioni le casse pensione riscuotono contributi. L'importo dei contributi varia in funzione di diversi fattori, p.es.

  • età e sesso della persona assicurata
  • piano previdenziale
  • salario assicurato

La ripartizione dei contributi tra dipendente e datore di lavoro è definita nel regolamento di previdenza. Il contributo del datore di lavoro deve essere pari almeno alla somma dei contributi versati da tutti i suoi dipendenti. Il datore di lavoro detrae l'importo corrispondente dal salario del dipendente.

 

Contributo del datore di lavoro

Il finanziamento della previdenza professionale spetta congiuntamente a datore di lavoro e dipendente. Come previsto dalla legge, i contributi del datore di lavoro devono essere pari almeno alla somma di tutti i contributi dei suoi dipendenti.

 

Contributo del dipendente

Il finanziamento della previdenza professionale spetta congiuntamente a datore di lavoro e dipendente. Il datore di lavoro detrae mensilmente dal salario il contributo del dipendente.

 

Istituto collettore

L'istituto collettore è una fondazione di previdenza nazionale svizzera. La LPP prevede che sia tenuto a svolgere le mansioni riportate di seguito.

  • Affiliazione d'ufficio: affiliazione dei datori di lavoro che non adempiono all'obbligo di affiliarsi a un istituto di previdenza.
  • Affiliazione aziendale facoltativa: affiliazione di aziende all'istituto collettore su richiesta di queste ultime.
  • Affiliazione facoltativa di assicurati, p.es. di liberi professionisti o di dipendenti in servizio di più datori di lavoro, qualora il loro salario annuo complessivo sia superiore al salario minimo LPP.
  • Per i datori di lavoro non affiliati a un istituto di previdenza: versamento delle prestazioni LPP per i dipendenti interessati.
  • In caso di interruzione della previdenza: gestione dei conti di libero passaggio delle persone che non aderiscono a un nuovo istituto di previdenza e che non hanno notificato al precedente istituto di previdenza il mantenimento della copertura previdenziale entro un periodo di due anni.
  • Inclusione dell'assicurazione contro la disoccupazione: applicazione dell'assicurazione obbligatoria contro i rischi di decesso e invalidità per i beneficiari dell'invalidità giornaliera indicati nell'assicurazione contro la disoccupazione.

 

 
Più datori di lavoro

Nel caso in cui un lavoratore operi per più datori di lavoro e non raggiunga il salario annuo minimo (CHF 20'520.- , stato al 2010) per ciascun rapporto di lavoro, ha la possibilità di assicurarsi, su base facoltativa, presso l'istituto di previdenza di uno dei datori di lavoro. Qualora non fosse possibile, il lavoratore può affiliarsi alla Fondazione istituto collettore LPP.

 

Lavoratori indipendenti

Per lavoratori indipendenti si intendono i lavoratori che non hanno un rapporto di lavoro da dipendenti e che sono riconosciuti dall'AVS come lavoratori indipendenti. Questi lavoratori sono completamente responsabili della propria previdenza.

 

Legge sul libero passaggio

La legge federale sul libero passaggio regolamenta le pretese in caso di libero passaggio, il mantenimento della copertura previdenziale come, per esempio, l'affiliazione a un nuovo istituto di previdenza.

La legge trova applicazione per tutti i rapporti previdenziali nell'ambito della previdenza professionale obbligatoria e sovraobbligatoria.

 

Polizza di libero passaggio

Qualora si esca provvisoriamente o definitivamente da un istituto di previdenza, ad es. se si lascia definitivamente o provvisoriamente un posto di lavoro oppure si effettua un soggiorno all’estero, e non si è in grado di trasferire la propria prestazione di libero passaggio a un nuovo istituto di previdenza, si è obbligati a riscuotere l’avere di previdenza accumulato. A tale riguardo vi sono due possibilità:

  • si versa la prestazione di libero passaggio in una polizza di libero passaggio presso un istituto di assicurazione.
  • si deposita la prestazione di libero passaggio su un conto di libero passaggio presso una fondazione di libero passaggio

 

Prestazione di libero passaggio

Qualora si esca anticipatamente da un istituto di previdenza, si ha diritto all’avere accumulato presso tale istituto, la cosiddetta prestazione di libero passaggio. L’importo della prestazione di libero passaggio è stabilito nel regolamento di previdenza. La legge sul libero passaggio garantisce una prestazione minima.

 


Ricerca di un consulente